Cresce la famiglia Chevrolet…arriva la ORLANDO

VALENCIA – La “famiglia” Chevrolet continua a crescere e non si poteva più fare a meno di una 7 posti. La Casa del Cravattino ha infatti presentato la sua Orlando, una vettura a metà strada fra una monovolume compatta ed un crossover, mostrata come concept car al Salone di Parigi 2008 e arrivata al debutto esattamente due anni dopo. Dalla rinascita del marchio (2005) ad oggi i volumi di vendita, come ha ricordato Federico Sanguinetti AD Chevrolet Italia, sono praticamente raddoppiati arrivando a superare le 500.000 unità.

Un successo in cui il nostro paese ha avuto un ruolo importante, confermandosi il secondo mercato europeo dopo la Russia e con risultati di vendita che, dopo un 2009 globalmente difficile per l’economia, sono tornati a crescere di oltre 11 punti percentuale nel corso del 2010. Con la nuova Orlando, l’obiettivo è quello di incontrare le esigenze, oltre che il gusto, non solo di chi ha una famiglia numerosa, ma anche di chi usa l’auto per lavoro e nel tempo libero. Le dimensioni (lunghezza 4,65 m e 1,83 m di larghezza), seppur non propriamente ridotte, possono ritenersi “compatte” se si guarda dentro la Orlando dove sono a disposizione sette posti, su tre file, all’ultima delle quali si accede ribaltando con un semplice gesto i sedili della fila centrale. Nella configurazione a 5 posti, si ha a disposizione un vano di carico da 458 litri che diventano 856 viaggiando in due. L’estetica è figlia di un gusto spiccatamente americano da quasi tutte le prospettive e forse si poteva osare di più, ma all’interno le scelte stilistiche sono decisamente più apprezzabili, con una plancia avvolgente, un abitacolo luminoso e numerosi vani portaoggetti, portamonete e porta bicchieri. La Orlando sarà disponibile in due allestimenti (LT e LTZ) con differenti finiture interne, nere lucide o argento e un grande display della consolle centrale,  facilmente leggibile e utile a fornire numerose informazioni oltre a quelle relative al navigatore integrato di serie. Il reparto motoristico conta tre opzioni, una a benzina e due diesel. La versione di accesso sarà quella dotata del 1.8 a benzina da 141 CV, per passare poi alle unità a gasolio, entrambe da 1.998 cc, ma con potenze differenti (130 e 163 CV). Abbiamo provato proprio quest’ultima, la più potente, sia con cambio manuale sia automatico (disponibile solo con il motore da 163 CV). La potenza a disposizione è sufficiente a soddisfare anche i guidatori più “briosi” e con il cambio automatico ci si può godere perfino il traffico cittadino, nel piacevole silenzio garantito dall’abitacolo, risultato di un ottimo lavoro di insonorizzazione. I motori sono tutti Euro5 e nel caso dei diesel, anche gli stessi consumi dichiarati (6,0 l/100 km nel ciclo misto; 7,0 l/100 km con il cambio automatico). Il lancio della Chevrolet Orlando è previsto per febbraio 2011, con prezzi a partire da 19.600 €.

Stefano Semeraro


Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...