Gran Premio di Bari…dopo 54 anni il capoluogo pugliese rivive una grande emozione

Il rombo assordante dei motori, i pneumatici che stridono e il fervore nei box, sono elementi che compongono l’immagine tipica di una gara automobilistica e forse non tutti sanno che un tempo anche Bari “andava di corsa”, tanto che nel 1947 prese forma un progetto ambizioso, fatto di passione e fuoriclasse. Nacque il Gran Premio di Bari, un appuntamento che dal prossimo 24 aprile al 2 maggio sarà rievocato a 54 anni dalla sua ultima edizione.

Furono anni memorabili quelli che la città di Bari visse tra il 1947 ed il 1956, attraverso 9 edizioni del suo GP di Formula 1 che ebbe per protagonisti i più forti e famosi campioni dell’epoca, da Varzi a Taruffi e Caracciola, da Farina a Villoresi, da Moss a Bira, da Nuvolari a Fangio, da Landi a Biondetti e senza dimenticare, tra i grandi protagonisti delle competizioni automobilistiche di massima categoria, anche il pugliese Paolo Bilancia. Pur non essendo una gara ufficiale del campionato mondiale di Formula1, questa ebbe certamente il merito di proiettare il capoluogo pugliese tra le capitali dell’automobilismo mondiale. Il GP fu una creatura dell’Automobile Club Bari, presieduto da Francesco Chieco (all’epoca anche Sindaco di Bari), supportato da consiglieri esperti e appassionati. La corsa si svolgeva su un percorso cittadino di poco più di 5 Km e nell’intenso ciclo di eventi predisposto dal comitato organizzatore, si tornerà a respirare, almeno in parte, l’atmosfera di quelle nove intense edizioni, anche grazie ad una sfilata storica con vetture d’epoca sullo stesso percorso lungo il quale si raccoglievano ad ogni edizione fino a 30.000 impavidi spettatori, protetti semplicemente da balle di paglia, per veder sfrecciare ad una velocità media di oltre 130 km/h, alcuni fra i più grandi piloti di tutti i tempi. Prevista, ma non assicurata, la presenza del pilota inglese Stirling Moss, vincitore dell’ultima edizione, il 22 luglio 1956, al volante di una “Maserati 3000″, durante l’ultima giornata della rievocazione. A guidare il comitato promotore dell’evento, l’Old Cars Club, in collaborazione con l’Automobile Club Bari, i Lions Bari Drivers of Old Cars, la RAI e con il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia e del Comune di Bari. Il programma si aprirà il 24 aprile con una mostra multimediale nel Teatro Margherita, dove saranno proiettate foto e filmati d’epoca. Seguirà, il 25 aprile, un incontro dedicato alla sicurezza stradale. Il 1° maggio sarà la volta del museo all’aperto in Piazza della Libertà e il 2 maggio, nella giornata conclusiva, l’attesa sfilata dei bolidi d’epoca, pronti a ripercorrere il tracciato cittadino del Gran Premio di Bari.

Stefano Semeraro


Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...