Škoda presenta Yeti…il crossover che lascia “l’impronta”

VERONA – Škoda presenta la Yeti, il crossover che lascia “l’impronta”. Si tratta di una prima assoluta per il marchio ed il progetto da cui nasce è completamente nuovo (seppur basato sulla piattaforma della Octavia 4×4) e peraltro dotato di quanto di meglio possa offrire attualmente il reparto motoristico del gruppo Volkswagen. A prima vista si notano le dimensioni compatte (lunghezza 4,22 m; larghezza 1,79 m) ed infatti la Yeti tra i suoi numerosi pregi vanta un’ottima agilità sui percorsi sterrati e sui terreni più insidiosi, senza per questo limitare la sua guidabilità stradale o la sua agilità cittadina. Abbiamo avuto modo di provarla ed apprezzare

da subito la qualità complessiva del prodotto, con finiture ed assemblaggi di alto livello. Appena si impugna il volante sembra davvero di essere seduti a bordo di un’auto di tutt’altra categoria. I materiali utilizzati per i rivestimenti sono di qualità anche sulle versioni meno accessoriate. La disposizione della strumentazione è razionale e non è mai difficile adattare la posizione di guida alle proprie esigenze. Lo spazio interno resta abbondante per tutti i passeggeri e l’elevata modularità dell’abitacolo consente di accogliere agevolmente anche i rispettivi bagagli (volume di carico da 416 a 1760 litri). Degno di nota il sistema “VarioFlex” che permette di sfruttare al meglio lo spazio disponibile, consentendo di ribaltare o estrarre separatamente i tre sedili posteriori, con i due sedili laterali che, nella configurazione a quattro posti, possono scorrere sia in senso longitudinale che trasversale. L’offerta di motorizzazioni è ampia e ben assortita. Cinque sono i propulsori disponibili, tutti rispettosi della normativa Euro5 e tutti quattro cilindri, con potenze specifiche comprese tra 105 e 170 CV. Si parte dal moderno 1.2 TSI alimentato a benzina da 105 CV e 175 Nm, (cambio manuale 6 marce e trazione anteriore) dalla primavera del 2010 anche con l’automatico doppia frizione DSG a 7 rapporti. L’alternativa a benzina è il 1.8 TSI 160 CV (cambio manuale 6 rapp. e trazione integrale). Sul fronte dei motori a gasolio invece è disponibile un 2 litri common rail, offerto in tre livelli di potenza (110, 140 e 170 CV) e dotato di serie del filtro antiparticolato. Per la nuova Škoda Yeti sono stati previsti tre livelli di dotazione (denominati Active, Adventure e Experience). Tra gli accessori da menzionare, il tasto “Off-Road”, con cui è poi possibile modificare l’impostazione della vettura in modalità “fuoristrada”, ovvero variando la taratura e quindi la risposta dei dispositivi elettronici a disposizione (come ABS, ASR ed EDS), affinché possano garantire la migliore espressione dinamica della vettura anche sui fondi stradali più difficili. Inoltre la particolare attenzione al tema della sicurezza in fase di progettazione è valsa alla Yeti il massimo punteggio (5 stelle) nelle prove di crash-test EuroNCAP. Il prezzo d’attacco è 18.830 €, ma per la versione al top di gamma si arriva a poco più di 30.000.

Stefano Semeraro


Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...